Skip to main content
Logo della Commissione europea
EURES
Articolo7 ottobre 2021Autorità europea del lavoro, Direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione

Otto importanti domande relative alla COVID-19 che ogni candidato dovrebbe porre al colloquio

Dall’inizio della pandemia di COVID-19 molte imprese hanno cambiato il loro modo di operare, introducendo diverse misure di sicurezza o modalità di lavoro a distanza/ibride. Ecco otto importanti domande relative alla COVID-19 da porre al futuro datore di lavoro durante il colloquio.

Top 8 COVID-19 questions every jobseeker should ask at interviews
Unsplash

I colloqui di lavoro spesso sembrano un interrogatorio per il candidato. Tuttavia, affinché entrambe le parti possano valutare se sono la scelta giusta, il colloquio dovrebbe piuttosto essere una conversazione. Inoltre, facendo domande pertinenti, i candidati possono sembrare effettivamente interessati e competenti lasciando una buona prima impressione all’intervistatore.

In generale verso la fine del colloquio i candidati sono invitati a porre eventuali domande, quindi lascia che il datore di lavoro guidi il colloquio. L’ideale è prepararsi tra due e quattro domande. Più avanzi nelle fasi del colloquio più domande potrai porre.

Quali insegnamenti ha tratto la società dalla crisi?

Molte imprese non erano preparate ai cambiamenti del mondo del lavoro causati dalla pandemia. Tuttavia, molti datori di lavoro si sono rapidamente adattati alle nuove circostanze. È importante vedere quali insegnamenti il datore di lavoro ha tratto al fine di capire se saprà reagire a eventuali analoghe crisi future o accettare modalità di lavoro a distanza.

In che modo viene protetta la sicurezza dei dipendenti in caso di lamentele dei clienti sulle norme di sicurezza?

Le discussioni sulle mascherine o su altre norme di sicurezza sono piuttosto ricorrenti nelle occupazioni a diretto contatto con i clienti, come addetti alle vendite e baristi. È importante che il datore di lavoro disponga di linee guide per gestire tali discussioni e allentare la tensione.

Se un dipendente contrae la COVID-19, qual è la politica della società per proteggere gli altri membri del personale?

Nonostante tutte le precauzioni di sicurezza e gli elevati tassi di vaccinazione, è ancora probabile che un dipendente contragga la COVID-19. Un buon datore di lavoro deve stabilire un protocollo per proteggere la sicurezza degli altri membri del personale, ad esempio mediante tamponi periodici o la possibilità di lavorare da casa, ecc.

Quale sostegno viene fornito ai dipendenti che devono occuparsi di un membro della famiglia ammalato?

Se un membro della tua famiglia rientra in una categoria vulnerabile per il virus, è importante porre questa domanda. Purtroppo, quando un dipendente deve prendersi cura di un familiare malato, alcuni datori di lavoro possono essere meno comprensivi di altri. Scopri se il tuo datore di lavoro dispone di una politica in merito.

Qual è la politica dell’azienda riguardo al lavoro da casa?

All’inizio della pandemia molte imprese sono state costrette a far lavorare i propri dipendenti da casa. Tuttavia, con il graduale allentamento delle restrizioni in tutta Europa, molte aziende possono ora adottare la modalità di lavoro che preferiscono. Se questo aspetto è importante per te, non esitare a chiedere al datore di lavoro se è prevista (o sarà adottata in futuro) la modalità di lavoro a distanza o flessibile a lungo termine.

Quale sostegno viene fornito a chi lavora a distanza?

Alcuni datori di lavoro offrono pacchetti benessere, formazione e attrezzature (ad esempio computer portatile o fisso da lavoro e webcam) per aiutare i loro dipendenti a svolgere il loro lavoro a distanza. Ricordati di chiedere al datore di lavoro quale assistenza viene fornita a chi lavora da casa.

In che modo la COVID-19 ha influito sul ruolo?

È importante capire quali effetti la pandemia o crisi analoghe potrebbero avere sulla posizione in questione. Chiedi al datore di lavoro se le mansioni principali della posizione sono cambiate durante la pandemia e in che modo, così avrai un’idea di cosa aspettarti in futuro.

La posizione in questione è sicura nel lungo termine?

Questa domanda è direttamente collegata a quella precedente. In questo momento di incertezza la stabilità del posto di lavoro è di primaria importanza per chi cerca un’occupazione. Chiedi al datore di lavoro se ritiene che la posizione in questione sia sicura nel lungo termine. Se esiste un certo margine di flessibilità e se il datore di lavoro si dichiara disposto ad adattarsi a circostanze estreme, allora non dovrebbero esserci problemi.

Fare un colloquio online può essere un’esperienza impegnativa. Per questo abbiamo preparato alcuni consigli per fare una buona impressione sul tuo futuro datore di lavoro e presentarti sotto la migliore luce «virtuale».
 

Link correlati

Come fare buona impressione in un colloquio di lavoro online
 

Per saperne di più

Giornate europee del lavoro

Trova consulenti EURES

Vita e lavoro nei paesi EURES

Banca dati delle offerte di impiego EURES

Servizi EURES per i datori di lavoro

Calendario degli eventi EURES

Prossimi eventi online

EURES su Facebook

EURES su Twitter

EURES su LinkedIn

Temi
Tendenze di reclutamentoGioventù
Sezioni correlate
Vita e lavoro
Settore
Accomodation and food service activitiesActivities of extraterritorial organisations and bodiesActivities of households as employers, undifferentiated goods- and servicesAdministrative and support service activitiesAgriculture, forestry and fishingArts, entertainment and recreationConstructionEducationElectricity, gas, steam and air conditioning supplyFinancial and insurance activitiesHuman health and social work activitiesInformation and communicationManufacturingMining and quarryingOther service activitiesProfessional, scientific and technical activitiesPublic administration and defence; compulsory social securityReal estate activitiesTransportation and storageWater supply, sewerage, waste management and remediation activitiesWholesale and retail trade; repair of motor vehicles and motorcycles

Disclaimer

Gli articoli hanno lo scopo di fornire agli utenti del portale EURES informazioni su temi e tendenze attuali e di stimolare la discussione e il dibattito. Il loro contenuto non riflette necessariamente il punto di vista dell'Autorità europea del lavoro (ELA) o della Commissione europea. Inoltre, EURES ed ELA non approvano i siti Web di terzi sopra menzionati.