Skip to main content
Logo della Commissione europea
EURES
Articolo16 novembre 2018Autorità europea del lavoro, Direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione

In che modo il lavoro sommerso nell’UE vi riguarda?

Il lavoro sommerso nella cosiddetta «economia sommersa» rappresenta circa il 15 % dell’economia totale dell’Europa. L’UE interviene contro questo fenomeno attraverso la sua «Piattaforma europea contro il lavoro sommerso». Ma cos’è esattamente il lavoro sommerso, perché questa piattaforma è così importante e come può aiutarvi in quanto lavoratori nell’UE?

How does undeclared work in the EU affect you?
European Union

Che cosa è esattamente il lavoro sommerso?

Per lavoro sommerso si intende qualsiasi lavoro legale per natura, ma non dichiarato alle autorità pubbliche competenti. È spesso conosciuto informalmente come «lavoro brevi manu e in contanti» ed è comune in settori quali l’edilizia, le pulizie, l’assistenza all’infanzia, la ristorazione e l’ospitalità.

Di cosa si occupa la «Piattaforma europea contro il lavoro sommerso»?

La lotta al lavoro sommerso rappresenta una priorità dell’UE, motivo per cui nel 2016 è stata lanciata la «Piattaforma europea contro il lavoro sommerso».

La piattaforma riunisce organizzazioni di tutta l’UE, comprese le autorità del lavoro, fiscali e previdenziali, per cooperare a livello transfrontaliero e scambiare informazioni, conoscenze e buone pratiche.

I suoi obiettivi principali sono di trasformare il lavoro sommerso in lavoro dichiarato e rendere i mercati del lavoro e i sistemi previdenziali equi ed efficienti. Ciò permetterà di promuovere migliori condizioni di vita e di lavoro per i cittadini di tutta l’UE.

Perché dobbiamo lottare contro il lavoro sommerso?

Essere pagati in contanti e brevi manu o fare un lavoro «in nero» può sembrare innocuo o potreste ritenere che sia l’unica opzione disponibile in un mercato del lavoro difficile. Tuttavia, questa scelta può avere grandi implicazioni e svantaggi per i lavoratori.

Se siete coinvolti nel lavoro sommerso, potreste dover affrontare i seguenti problemi:

  • retribuzione bassa (spesso inferiore al salario minimo legale);
  • orari di lavoro eccessivi o irregolari;
  • condizioni di lavoro precarie o non sicure e scarsa qualità del lavoro;
  • la mancanza di diritti lavorativi, ad esempio per quanto riguarda le ferie e le indennità di malattia;
  • mancato accesso a pensioni e indennità di disoccupazione;
  • minore sicurezza del lavoro e minori opportunità di migliorare le proprie competenze o di trovare un lavoro formale.

Potrei essere coinvolto nel lavoro sommerso. Cosa dovrei fare?

Se siete preoccupati di essere coinvolti nel lavoro sommerso, potete ottenere informazioni sulle leggi del vostro paese e verificare se voi e il vostro datore di lavoro le rispettate sul sito Internet della piattaforma.

Se ritenete che il vostro datore di lavoro o un’altra organizzazione siano coinvolti nel lavoro sommerso, potete anche verificare come segnalare il caso alle autorità competenti.

Tutto quello che dovete fare è selezionare il vostro paese dall’elenco a discesa, dove troverete i siti web e i numeri di telefono dei vostri punti di contatto nazionali.

È mia responsabilità agire?

Il motto dell’UE è che «il lavoro sommerso è un problema di tutti». Questo perché il lavoro sommerso implica tasse non pagate, il che significa mancanza di finanziamenti per servizi pubblici essenziali come i servizi sanitari, pensionistici e per la disoccupazione. Ciò ha un effetto a catena su tutti i membri della società, in particolare su quelli più vulnerabili.

In qualità di cittadini, potete contribuire a porre fine al lavoro sommerso denunciandolo. Potete anche chiedere consigli su come passare dal lavoro sommerso al lavoro formale.

Naturalmente, prevenire il lavoro sommerso non è responsabilità esclusiva dei lavoratori, ma richiede uno sforzo comune. È essenziale che i datori di lavoro rispettino le normative nazionali. Nel frattempo, l’UE sostiene i singoli Stati membri nell’adozione di misure a livello governativo.

Dove posso ricevere maggiori informazioni?

Per saperne di più sulla piattaforma, guardate questo video o visitate la pagina web della piattaforma. Per maggiori informazioni, iscrivetevi alla newsletter periodica sul lavoro sommerso o utilizzate la libreria di risorse utili della pagina.
 

Link correlati

Strumenti nazionali per denunciare il lavoro non dichiarato

Piattaforma europea contro il lavoro sommerso - Video (YouTube)

Lavoro sommerso

 

Per saperne di più

Giornate europee del lavoro

Drop’pin@EURES

Trova un consulente  EURES

Vita e lavoro nei paesi EURES

Banca dati delle offerte di impiego EURES

Servizi EURES per i datori di lavoro

Calendario degli eventi EURES

Prossimi eventi online

EURES su Facebook

EURES su Twitter

EURES su LinkedIn

Temi
Notizie EURES esterneGioventù
Sezioni correlate
Aiuto e supportoVita e lavoro
Settore
Accomodation and food service activitiesActivities of extraterritorial organisations and bodiesActivities of households as employers, undifferentiated goods- and servicesAdministrative and support service activitiesAgriculture, forestry and fishingArts, entertainment and recreationConstructionEducationElectricity, gas, steam and air conditioning supplyFinancial and insurance activitiesHuman health and social work activitiesInformation and communicationManufacturingMining and quarryingOther service activitiesProfessional, scientific and technical activitiesPublic administration and defence; compulsory social securityReal estate activitiesTransportation and storageWater supply, sewerage, waste management and remediation activitiesWholesale and retail trade; repair of motor vehicles and motorcycles

Disclaimer

Gli articoli hanno lo scopo di fornire agli utenti del portale EURES informazioni su temi e tendenze attuali e di stimolare la discussione e il dibattito. Il loro contenuto non riflette necessariamente il punto di vista dell'Autorità europea del lavoro (ELA) o della Commissione europea. Inoltre, EURES ed ELA non approvano i siti Web di terzi sopra menzionati.