Skip to main content
Logo della Commissione europea
EURES
Articolo24 marzo 2020Autorità europea del lavoro, Direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione

Il futuro del lavoro: responsabili nel settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio

Prevedendo le tendenze future dell’occupazione, le previsioni in materia di competenze (Skills Forecast) del Cedefop ci consentono di immaginare come potrebbe essere il mondo del lavoro fra 10 anni. Nella nostra nuova serie di articoli ci occuperemo delle potenziali sfide e dei cambiamenti che alcune professioni affronteranno tra oggi e il 2030.

The future of work: Hospitality and retail managers
EURES

La seconda occupazione oggetto d’indagine è costituita dai responsabili nel settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio. Rientrano nel novero coloro che lavorano come responsabili di alberghi e ristoranti, responsabili del commercio al dettaglio e all’ingrosso e responsabili di altri servizi, tra cui servizi sportivi, ricreativi e culturali.

Fatti principali

  • Nel 2018 circa 4,2 milioni di persone lavoravano come responsabili nel settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio.
  • Il numero di occupati nella categoria professionale è cresciuto di poco più del 3 % tra il 2006 e il 2018.
  • L’autonomia, la creatività e la risoluzione, nonché la capacità di assistere i clienti, sono le competenze e i compiti più importanti per i dipendenti in quest’ambito.
  • I responsabili che operano in questo settore sono prevalentemente occupati nel commercio all’ingrosso e al dettaglio (35 %) nonché nel settore alberghiero e della ristorazione (32 %).
  • Il profilo delle qualifiche per i responsabili nel settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio non dovrebbe cambiare in modo significativo in futuro.

Compiti e competenze

I compiti e le competenze principali sono elencati di seguito in un ordine di importanza generale:

  • autonomia;
  • servizio e assistenza;
  • creatività e determinazione;
  • capacità di vendere e influenzare;
  • gestione e coordinamento;
  • capacità di acquisire e valutare informazioni;
  • alfabetismo;
  • uso delle TIC;
  • insegnamento, formazione e coaching;
  • compiti di routine;
  • alfabetizzazione matematica;
  • lavoro di squadra;
  • abilità;
  • forza;
  • uso delle macchine.

Quali sono le tendenze per il futuro?

  • Tra il 2018 e il 2030 sarà necessario ricoprire circa 3 milioni di nuovi posti di lavoro in questo settore.
  • La crescita dell’occupazione nel settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio dovrebbe attestarsi intorno al 10 % (incremento di circa 410 000 posti di lavoro), con una crescita particolarmente sostenuta in Italia, Cipro, Regno Unito, Danimarca e Ungheria.
  • La percentuale di professionisti in questo settore che detiene qualifiche di livello elevato dovrebbe aumentare dal 35 % nel 2018 al 41 % nel 2030.
  • La percentuale di professionisti in questo settore che detiene qualifiche di basso livello dovrebbe diminuire dal 22 % nel 2018 al 18 % nel 2030.
  • I responsabili del settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio esercitano, a quanto si dice, un’attività professionale a bassissimo rischio di automazione.

Quali fattori di cambiamento influiranno sulle loro competenze?

Assai frequentemente i responsabili del settore dell’ospitalità e del commercio al dettaglio gestiscono organizzazioni che forniscono servizi direttamente al pubblico, in organizzazioni che sono troppo piccole per avere gerarchie aziendali. Di conseguenza, richiedono competenze di orientamento al cliente più spiccate rispetto ai responsabili in settori più specializzati e tecnici. Tra i fattori di cambiamento che determineranno le principali evoluzioni delle competenze nella professione si annovera quanto segue.

  • Una nuova generazione di lavoratori con diverse richieste ed aspettative. I giovani sono cresciuti in un mondo interconnesso, e, pertanto, apprezzano la combinazione di lavoro e vita personale. Inoltre, si attendono anche una comunicazione più rapida e più prontamente disponibile con il personale di livello più elevato, che richiederà un approccio nuovo e più flessibile alla gestione.
  • L’invecchiamento della popolazione nell’UE pone sfide in materia di reclutamento di responsabili. Con il pensionamento di responsabili esperti, possono venire a mancare le competenze negli stessi ruoli dirigenziali.
  • Cambiamenti tecnologici nel settore del commercio al dettaglio, tra cui l’introduzione di casse automatiche, hanno causato la sostituzione di posizioni di cassiere e la creazione di nuovi ruoli di assistenza ai clienti con l’uso di tali macchine. Competenze avanzate nell’ambito della gestione dei dati, dell’analisi critica e di altre tematiche legate alla tecnologia, oltre che la pianificazione strategica, sono sottosviluppate, o assenti in alcuni casi, e saranno fondamentali per i responsabili in questi settori.
  • L’aumento delle attività delle imprese attraverso canali diversi, quali il commercio elettronico/le prenotazioni elettroniche e il marketing, comporteranno nuovi impegni per i responsabili nel settore dell’ospitalità, del commercio al dettaglio e di altri servizi. Dovranno essere in grado di gestire le richieste dei clienti attraverso questi nuovi canali, erogare formazione e migliorare le competenze del personale.
  • Quadri giuridici e normativi in evoluzione richiedono che i responsabili abbiano una buona conoscenza delle leggi e dei regolamenti (ad esempio riguardanti il lavoro, l’igiene alimentare e la cura), e siano in grado di lavorare all’interno di tali quadri. L’incremento nei contratti di lavoro a tempo determinato richiederà che i responsabili siano in grado di dirigere le loro squadre pur affrontando prevedibilmente un elevato livello di avvicendamento del personale.

Come si può soddisfare questo fabbisogno di competenze?

I candidati potenziali per posizioni di responsabilità possono essere riconosciuti in una fase precoce ed essere inseriti in un programma di sviluppo adeguato. Lo sviluppo di competenze chiave in materia di gestione e leadership richiede una formazione di base in materia di gestione seguita internamente o esternamente. Tali competenze possono essere anche acquisite sul luogo di lavoro e migliorate mediante un sistema di mentoring o affiancamento lavorativo. Le aziende devono anche erogare ai responsabili formazioni rivolte ai pertinenti sviluppi tecnologici nel loro settore.

Anche le autorità nazionali competenti possono svolgere un ruolo nello sviluppo di competenze di gestione erogando finanziamenti per sostenere le PMI, in particolare nei settori dell’imprenditoria e delle competenze emergenti. In termini di invecchiamento della forza lavoro dei proprietari/responsabili di attività commerciali, l’attenzione dovrebbe essere rivolta alla formazione sul trasferimento delle funzioni di gestione e sul rafforzamento della gestione delle risorse umane.

Per maggiori informazioni in merito a Skills Forecast e al futuro delle occupazioni in Europa, consultare il nostro articolo di sintesi e il nostro articolo sulle professioni legali, sociali e culturali.

 

Per saperne di più

Giornate europee del lavoro

Drop’pin@EURES

Trova consulenti EURES

Vita e lavoro nei paesi EURES

Banca dati delle offerte di impiego EURES

Servizi EURES per i datori di lavoro

Calendario degli eventi EURES

Prossimi eventi online

EURES su Facebook

EURES su Twitter

EURES su LinkedIn

Temi
Notizie EURES esterneNotizie sul mercato del lavoro/notizie sulla mobilitàNotizie/rapporti/statisticheTendenze di reclutamento
Settore
Accomodation and food service activitiesActivities of extraterritorial organisations and bodiesActivities of households as employers, undifferentiated goods- and servicesAdministrative and support service activitiesAgriculture, forestry and fishingArts, entertainment and recreationConstructionEducationElectricity, gas, steam and air conditioning supplyFinancial and insurance activitiesHuman health and social work activitiesInformation and communicationManufacturingMining and quarryingOther service activitiesProfessional, scientific and technical activitiesPublic administration and defence; compulsory social securityReal estate activitiesTransportation and storageWater supply, sewerage, waste management and remediation activitiesWholesale and retail trade; repair of motor vehicles and motorcycles

Disclaimer

Gli articoli hanno lo scopo di fornire agli utenti del portale EURES informazioni su temi e tendenze attuali e di stimolare la discussione e il dibattito. Il loro contenuto non riflette necessariamente il punto di vista dell'Autorità europea del lavoro (ELA) o della Commissione europea. Inoltre, EURES ed ELA non approvano i siti Web di terzi sopra menzionati.