Skip to main content
Logo della Commissione europea
EURES
Articolo2 ottobre 2020Autorità europea del lavoro, Direzione generale per l’Occupazione, gli affari sociali e l’inclusione

“La migliore scelta”: Giorgio riflette sulla sua esperienza EURES

L’ingegnere elettrico Giorgio Cover si è trasferito dall’Italia ai Paesi Bassi nel 2014, dopo aver trovato un lavoro sul portale EURES. Diversi anni dopo, a Giorgio piace ancora lavorare nei Paesi Bassi. Lo abbiamo contattato per chiedergli le sue considerazioni in merito a questa esperienza.

“The best choice”: Giorgio reflects on his EURES experience
Stefania Garofalo, 2018/Egin Erdal

Siamo stati inizialmente incuriositi dalla storia di Giorgio quando la sua consulente EURES italiana, Stefania Garofalo, ha condiviso con noi una videointervista (in italiano) che hanno girato assieme quando Stefania ha visitato i Paesi Bassi nel 2018. Nel video, Giorgio esprime le sue considerazioni sul rapido processo che lo ha spinto a trasferirsi alcuni anni prima.

“Avevo il volo di sera e il mattino dopo ero già in ufficio!”

Giorgio era impegnato nella vendemmia nel vigneto di suo zio, quando ha ricevuto una telefonata con cui gli si offriva un lavoro nei Paesi Bassi. Da allora, tutto si è verificato assai rapidamente; nel giro di 20 giorni, Giorgio sarebbe salito su un aereo. “Avevo il volo di sera e il giorno dopo, alle 9, ero in ufficio”, ricorda nel video.

Grazie all’aiuto di Stefania, Giorgio ha trovato un lavoro presso Aqua Vision BV, una società di consulenza idrografica con sede a Utrecht, dopo essersi candidato per un posto vacante pubblicato da uno dei colleghi dei Paesi Bassi di Stefania.

“Giorgio ha trovato l’offerta sul portale EURES”, spiega Stefania nel video. Da lì, la procedura si è rivelata molto facile: “La lettura dell’annuncio lo ha convinto, ragion per cui ha deciso di candidarsi. La ditta lo ha selezionato come candidato prescelto e lo ha chiamato.”

Mentre discutono sulla vita e il lavoro, Giorgio afferma di sentirsi bene nei Paesi Bassi, pur ammettendo che, venendo dall’Italia, il tempo atmosferico dei Paesi Bassi non sia uno dei lati positivi. Stefania ironizza inoltre sul fatto che lui abbia chiaramente esercitato le sue competenze linguistiche sul lavoro, tanto da passare inaspettatamente dall’italiano all’inglese durante la loro conversazione!

“Un esperienza così ti fa crescere”

Dopo la condivisione del video da parte di Stefania, abbiamo contattato Giorgio per saperne di più sulla sua formazione e sugli ultimi due anni trascorsi da quando il video è stato girato.

Attualmente trentunenne, Giorgio non solo continua ad abitare nei Paesi Bassi, ma ha recentemente iniziato un nuovo lavoro in qualità di ingegnere elettronico presso l’istituto di ricerca marina e atmosferica dell’università di Utrecht. Riflettendo sul suo trasferimento, avvenuto oramai più di cinque anni fa, Giorgio afferma che “la decisione di andare via è stata la migliore che potessi mai prendere”.

Anche se Giorgio già conosce bene i Paesi Bassi, avendo già preso parte a uno scambio culturale all’età di 19 anni ed essendo ritornato per delle visite molte volte, il trasloco è stato un passo importante.

È cresciuto in un villaggio rurale della provincia di Treviso, nel Nord Italia, dove la sua famiglia possiede una piccola azienda agricola e un vigneto. Pur avendo studiato ingegneria elettronica all’università di Udine, la sua unica esperienza lavorativa prima di trasferirsi nei Paesi Bassi era presso l’azienda agricola di famiglia. “Sono cresciuto conoscendo il significato del duro lavoro nei campi”, afferma.

“Essere lontani dalla propria famiglia e dalla propria zona di confort, da solo, in un paese diverso, aiuta a scoprire parti di sé stesso che non ci si aspetta di avere”, dichiara Giorgio. “Ti fa crescere, perché ti offre una nuova prospettiva. Se mi confronto ora con la persona che ero, noto di essere cambiato molto.”

Pur essendo desideroso di ritornare a casa nella campagna italiana un giorno, Giorgio afferma di essere soddisfatto per ora, e di concentrarsi sulla maturazione di un’esperienza preziosa. “Per il momento, i miei piani consistono nel rimanere qui nei Paesi Bassi per crescere, apprendere e acquisire progressivamente un buon livello di competenze in diversi settori il più possibile.”

 

Link correlati

Portale EURES

Videointervista (in Italiano)

 

Per saperne di più

Giornate europee del lavoro

Drop’pin@EURES

Trova consulenti EURES

Vita e lavoro nei paesi EURES

Banca dati delle offerte di impiego EURES

Servizi EURES per i datori di lavoro

Calendario degli eventi EURES

Prossimi eventi online

EURES su Facebook

EURES su Twitter

EURES su LinkedIn

Temi
Storie di successoGioventù
Sezioni correlate
Vita e lavoro
Settore
Accomodation and food service activitiesActivities of extraterritorial organisations and bodiesActivities of households as employers, undifferentiated goods- and servicesAdministrative and support service activitiesAgriculture, forestry and fishingArts, entertainment and recreationConstructionEducationElectricity, gas, steam and air conditioning supplyFinancial and insurance activitiesHuman health and social work activitiesInformation and communicationManufacturingMining and quarryingOther service activitiesProfessional, scientific and technical activitiesPublic administration and defence; compulsory social securityReal estate activitiesTransportation and storageWater supply, sewerage, waste management and remediation activitiesWholesale and retail trade; repair of motor vehicles and motorcycles

Disclaimer

Gli articoli hanno lo scopo di fornire agli utenti del portale EURES informazioni su temi e tendenze attuali e di stimolare la discussione e il dibattito. Il loro contenuto non riflette necessariamente il punto di vista dell'Autorità europea del lavoro (ELA) o della Commissione europea. Inoltre, EURES ed ELA non approvano i siti Web di terzi sopra menzionati.